Menu
A+ A A-

COMUNICATO STAMPA

 

ROCCA SAN CASCIANO: Alla scoperta delle origini della Festa del Falò 

 

Si scalda l'atmosfera in vista della Festa del Falò di Rocca San Casciano del prossimo 2 e 3 aprile. 

 

Per riscoprire le origini della tradizione che ogni anno infiamma il capoluogo della Romagna-Toscana, la Pro Loco organizza i "Lòm a Mêrz – Il falò di San Giuseppe" venerdi 18 e sabato 19 marzo.

 

Un'occasione per conoscere le antiche celebrazioni romagnole di origine contadina volte a scongiurare la malasorte attraverso riti propiziatori. 

Tra questi riti c'è proprio l’accensione di falò volta ad accogliere l’arrivo della primavera invocando un’annata favorevole per il raccolto nei campi.

Il significato del Falò  ha da sempre avuto lo scopo d’incoraggiare e salutare l’arrivo della bella stagione bruciando i rami secchi e i resti delle potature, a Rocca dopo il trasferimento dei falò dalle campagne all’interno del paese lungo le rive dei fiumi e dei fossi, la festa assunse un valore religioso dedicando i falò a San Giuseppe (19 marzo) a cui venivano richieste “Grazie”.

 

Lòm a Mêrz (i lumi di marzo) sono tipici della Romagna e si svolgono in quasi tutto il territorio e molti paesi propongono la loro tradizione, ma non c’è dubbio che la massima espressione di questa antica tradizione la ritroviamo a Rocca San Casciano con la Festa del Falò più famosa d’Italia.

Ma come è nata questa festa così popolare e dalle origine antichissime? 

Venite a scoprirlo il 18/19 marzo:

 

Questo il programma della due giorni che si terrà all'Ex Colonia Fluviale di Rocca San Casciano organizzato dalla ProLoco in collaborazione con la Gastronomia Romagnola:

 

Venerdi 18 marzo: Dal primo pomeriggio i più piccoli potranno divertirsi sui gonfiabili e con l'animazione proposta dai trucca bimbi. 

Per i più grandi sarà invece possibile visitare la mostra fotografica che ripercorrere la storia del Falò di Rocca. 

Dalle 19 apriranno gli stand gastronomici dove si degusteranno le prelibatezze locali. 

Alle 21,30 si terrà l'accensione del Falò e a seguire i fuochi di artificio, mentre dalle 22, Rocca si anima con il concerto dei Microtraumi e la musica dei Dj's di Radio Gatto. 

Sabato 19 marzo: E' ancora il tempo dei giochi per i bambini mentre alle 12 è fissato l'appuntamento con il pranzo e alle 19 con la cena propiziatoria. 

In serata si replica con la musica dei Dj's di Radio Gatto. 

 

Ingresso Gratuito

 

Mentre si accende la sfida tra i due Rioni, Borgo e Mercato, in vista dell'appuntamento di aprile, il Falò di San Giuseppe non sarà l'unico modo per riscoprire questa antica e amata tradizione. Novità e sorprese sono infatti previste per il Lunedi di Pasquetta con musica, spettacoli, segreti e aneddoti della festa più attesa dell'anno. 

Festa del Falò ®  è un marchio registrato dall' Associazione Pro Loco di Rocca San Casciano.